La fantasia è forse il tratto più distintivo che separa gli uomini dagli altri animali. Grazie ad essa abbiamo potuto innalzarci dal fango per giungere fin sulla Luna e spingere il nostro sguardo oltre i confini della nostra Galassia. Con la fantasia possiamo immaginare interi mondi in cui ambientare storie che non troverebbero posto nel nostro. Mondi in cui abbiamo visto aggirarsi Hobbit, cavalieri, draghi, divinità, macchine volanti, astronavi, cabine telefoniche e quanto di più meraviglioso e terrificante centinaia di autori siano riusciti a creare, scavando un solco in cui si inserisce questo blog dedicato agli Altri Universi.

giovedì 29 maggio 2014

Serenity: astronave in lego di oltre 2 metri

Puoi imparare tutta la matematica dell'universo, 
ma fai volare una nave che non ami, 
e lei si libererà di te, 
sicuro come la rotazione dei pianeti.


Se avete un po' di spazio libero in salotto e siete appassionati di fantascienza ecco per voi l'idea per riempire quel vuoto e impressionare i vostri amici (non è detto però che sia in modo positivo). Anche se probabilmente il vostro compagno/a o marito/moglie non sarà completamente d'accordo, a meno che non condivida la vostra passione per la fantascienza, il vostro tavolo di sala potrebbe essere la base ideale su cui poggiare questa mostruosa meraviglia: una versione in Lego della nave spaziale Serenity, composta da ben 70'000 mattoncini, lunga circa 2,1 metri e dal peso di circa 60 chilogrammi. La struttura è dotata di interni molto dettagliati: il ponte di comando, la zona dell'equipaggio, la sala da pranzo e la stiva. I motori ruotano veramente sul proprio asse e sia il vano di carico che la "lucciola", il motore principale, si accendono (Tesoro, potremmo usarla come lampada...).
 
Adrian Drake, così si chiama il creatore, ci ha messo 21 mesi per completare il progetto e nel corso di 14 mesi ha filmato il suo lavoro con un'immagine ogni 60 secondi, per un totale di ben 4166 fotografie con cui ha creato un filmato in time-lapse della durata di 9 minuti in cui viene mostrata tutta la fase di creazione della nave in lego.

  
Il progetto fu già presentato al Brickworld di Chicago nel 2013 e in questa occasione Adrian fu intervistato. Nel filmato dell'intervista si vedono moltissimi altri dettagli della nave, un lavoro eccezionale.


Per concludere vorrei dire che probabilmente siamo tutti d'accordo sul fatto che per costruire una nave come questa bisogna essere forse un tantino folli, avere non poco spazio da qualche parte, un mucchio di soldi e tempo da investire e, alla fine, sperare di non doverla mai spostare, giusto per evitare di romperla in mille pezzi. Per tutti questi motivi per noi comuni mortali c'è qualcosa di molto meno impegnativo, gratuito, che occupa poco spazio ma altrettanto gratificante per chi riesce a portarli a termine, sto parlando di papermodel ossia modellini in carta da ritagliare e incollare secondo precise istruzioni. L'unica cosa che dovete metterci di vostro è un po' di impegno e tempo, ma per il resto sono sicuro che sarete soddisfatti del risultato finale. Per quanto riguarda la Serenity e un suo piccolo shuttle potrete scaricare due bellissimi papermodel dal mio blog del Capitano Alex Rogan di cui trovate i links in fondo a questo articolo. Buon divertimento e fatemi sapere se siete riusciti a costruire i modellini.


Links interessanti:
http://www.brickfrenzy.com/?m=Serenity
https://www.flickr.com/photos/brickfrenzy/7717710438/

Papermodel sul blog del Capitano Alex Rogan:
http://alexrogan.blogspot.com/2012/04/serenity-paper-model.html
http://alexrogan.blogspot.com/2013/02/firefly-shuttle-paper-model.html

2 commenti:

  1. E' verametne meravigliosa! Ogni volta che la rivedo penso a quanto è fantastica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei poter fare una pazzia... ;o)))

      Elimina